Internet

Il gambling online Continente per Continente

Il gambling online è un settore globale su cui si sta lavorando sia sul consolidamento sia sull’espansione. Il settore, se vuole continuare a rimanere solido, deve sottoporsi a leggi severe e, trattandosi di un business globale, spesso a leggi di più Paesi, non sempre in perfetta sintonia inizialmente. Questo ha dato però una spinta ai vari Paesi per trovare dei punti in comune e applicare le strategie ritenute più produttive, con un esempio che potrebbe essere positivo anche in altri settori. Secondo una delle Agenzie di Rating del credito più quotate, Fitch, il gambling online è un mercato solido che potrà garantire una crescita sia per i fornitori che per gli operatori. Tuttavia Fitch è attenta anche ai fattori di rischio quali ad esempio la delicata questione Brexit nel Regno Unito, le guerre dei dazi in corso tra Stati Uniti ed altri Paesi, le possibili restrizioni a Macao in tema di licenze e infine nel Nord Ovest degli Stati Uniti una possibile implosione degli affari.

Rapporti solidi per il Gambling

Comunque attualmente è saldo il rapporto tra Usa e Europa mentre l’Asia sta diventando sempre di più un competitor credibile. Dagli anni ‘80 ad ora abbiamo avuto anche un’equiparazione tra i giochi di successo negli USA e quelli in Europa. Infatti i casinò erano rari negli Stati Uniti e il gioco d’azzardo ruotava soprattutto su lotterie statali e ippica. Attualmente invece negli Stati Uniti ben 24 stati si sono forniti di casinò, molti dei quali sono gestiti da nativi americani. Questo ha avuto una ripercussione sugli incassi per le lotterie statali e le corse dei cavalli. Il primo Stato statunitense ad avere i casinò è stato il Nevada, che è anche l’unico a consentire le scommesse sportive in senso stretto. Per quanto riguarda il mercato del gioco d’azzardo online sempre il Nevada consente il poker mentre Delaware e New Jersey consentono tutti i tipi di giochi. I tre Stati, consentendo tutti il poker, vogliono mettersi d’accordo su leggi comuni e anche altri Stati potrebbero presto aprire al gambling online.

Dato questo ritardo degli Stati Uniti non stupisce che i fornitori di software siano per la maggior parte europei come 888, GVC Bwin, Gamesys e PaddyPowerBetfair.

Come dicevamo l’Asia è in grande ripresa anzi Macao sembra ufficialmente essere la città al mondo che ricava l’introito maggiore dal gambling, battendo la storica città dei casinò, Las Vegas. Una strada decisamente interessante è stata quella intrapresa da Singapore che ha aperto nel 2010 due casinò-resort, che hanno attirato giocatori da tutto il mondo non solo come meta di gioco ma anche vacanziera! Il Giappone pare che stia intraprendendo la stessa lucrosa via.

I paesi asiatici fanno la loro parte

Paesi con un business nel gioco d’azzardo già consolidato come la Corea del Sud, le Filippine e la Cambogia stanno puntando sul rinnovamento e sull’espansione dalla mole di affari. La regione russa di Vladivostok potrebbe battere presto Macao diventando la nuova Las Vegas: ad oggi è già la metà più ambita dai giocatori cinesi.

In Africa la situazione è un po’ diversa. Molti Paesi hanno delle leggi che riguardano il gioco a terra ma non sono al passo coi tempi. La Tanzania e il Kenya hanno già un regolamento che riguarda il gioco d’azzardo a distanza e molti altri Stati si stanno attrezzando in questo senso. Nel campo delle scommesse sportive è da segnalare il boom in Kenya, Nigeria, Ghana e Sud Africa. In tema di scommesse è d’obbligo segnalare il sito meglio strutturato e più sicuro in questo settore che è http://www.betnuovo.com.

Argentina, Paraguay e Cile detengono il primato in questo settore in Sud America. Il Paraguay ha un sistema di leggi conforme a quello internazionale. In Brasile e in Messico il gambling online è illegale anche se specialmente in quest’ultimo sono previste a breve delle modifiche.

I grandi investitori in questo settore sono Hard Rock, Caesars, Las Vegas Sands, MGM Resorts, Melco, Resorts World e Wynn Resorts.

Grandi spostamenti per le aziende di Gambling

Spesso si possono verificare dei passaggi di proprietà importanti. Scientific Games, in passato limitata alle lotterie, ora possiede Bally Gaming. Lottomatica è il primo gruppo nell’ambito delle lotterie dopo l’acquisizione di IGT (che aveva precedentemente avuto una fusione con GTECH). Novomatic lavora in quasi 50 Paesi e fa affari con circa 70.

Il gambling online si regge in gran parte e deve il suo successo alla tecnologia. Il fronte più interessante e non del tutto esplorato è quello della realtà virtuale (VR), che affianca le slot ai videogiochi a pagamento. Questo è un aspetto che attira soprattutto i giovanissimi, cresciuti a pane e videogiochi.

In ogni caso, in tutti i suoi sottosettori l’azienda del gambling online è un mercato da scoprire e su cui investire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *